VA14 - Da les Grandes Molières a Lurs

Attraversare e proseguire lungo un sentiero che raggiunge una piantagione. Costeggiarla sulla sinistra per alcuni metri, e quindi addentrarsi nel bosco. Dopo aver attraversato un ruscello e una lieve salita, si sbocca su una strada, imboccarla sula sinistra. Ad un bivio segnato da un cipresso, proseguire fino alla chiesa.

Peyruis: la chiesa risale all’XI secolo, mentre l’insolito coro gotico quadripartito al XV secolo. Due vetrate sono le più antiche della Haute Provence. Vista delle rocce dei Penitenti di Mées.

Lasciare il paese passando davanti alla fontana di Saint-Roch. Girare a destra su Rue de l’Ancien-Cimetière, svoltare a sinistra e guadare il Beuvon in corrispondenza della gola. Imboccare una pista che lascia una fattoria sulla sinistra e proseguire lungo la costa, dopo un tratto sul fondovalle scendere sulla sinistra. Attraversare il canale di irrigazione di Manosque e seguirne la riva destra. Attraversare il ponte sul canale e raggiungere la strada in località Pont Bernard.

Attraversare nuovamente il canale. In corrispondenza del secondo tornante, imboccare il sentiero sulla sinistra. A sinistra, in corrispondenza di una curva, imboccare un sentiero che conduce al municipio di Ganagobie-Village. Proseguire lungo il sentiero di fronte al municipio per circa 1 km fino a Chemin Monticelli.

Girare a sinistra su una pista forestale il cui accesso è bloccato da un cavo. Essa conduce al pianoro dove sorge il monastero di Ganagobie.

È possibile raggiungere la chiesa del monastero romanico di Ganagobie in 2 minuti dal sentiero sulla sinistra. Visita 15 - 17 (tranne il lunedì); accesso ai laboratori monastici; a est, vista sulla valle della Durance e le Prealpi; rifornimento d’acqua presso il negozio del priorato.

Attraversare il pianoro a sud, poi un parcheggio sulla sinistra. Dopo l'uscita, imboccare, vicino alla strada, una via che taglia i tornanti: raggiunge dopo 2 km di discesa, il ponte romano sulla via Domizia, il ponte risale alla prima metà del II secolo. Attraversare il ponte e salire a destra lungo la pista DFCI. Al bivio, andare a sinistra e al bosco di Lurs, continuare a salire sulla destra per raggiungere l'altopiano.

Sull’altopiano, all'incrocio della Baume, svoltare a sinistra. Questo percorso sotto la cresta porta alla cappella di Notre-Dame-de-Vie, poi a Lurs lungo Promenade des Évêques, punteggiata da quindici cappellette di un rosario (1864). Passare a destra della torre del castello (questo castello fu nel XII secolo la residenza dei Principi Vescovi di Sisteron) poi entrare a Lurs da Montée du Théâtre, sito entrato nel patrimonio nel 1969.

La chiesa è decorata con un campanile e la torre dell'orologio di un campanile in ferro battuto (campana del 1499). Il portico si estende sulla strada che fornisce l'accesso al centro storico: belle case con portico e a sbalzo. Molti edifici, tra cui il più antico è la Chapelle Saint-Michel (origine del XII secolo, l'edificio visibile risale al XVII secolo) che ricordano un ricco passato religioso. Proseguire fino al parcheggio e al belvedere.

Partenza
les Grandes Molières
Arrivo
Lurs
Lunghezza totale
16.9 km
Segnaletica

GR653D

loading