VA16 - Da Folcalquier a Lincel

Forcalquier: mercato regionale il lunedì mattina.

Lungo Rue Mercière e Plauchud raggiungere Place Saint-Michel. Seguire Rue Grande, Marius-Debout, St-Pierre, e Rue du Rempart a destra per raggiungere Avenue des Quatre-Reines; imboccarla sulla sinistra e proseguire lungo la D 16. Girare a destra verso le campagne di Saint-Lazare e Mane. All'incrocio, proseguire dritto per una via, che diventa una strada parallela alla D 4100. Imboccare un ponte sulla destra, poi una scala in legno sulla sinistra. Proseguire lungo un sentiero fino a Mane e raggiungere la piazza centrale.

Mane: case dei secoli XVI e XVII; convento detto delle Minime del primo Seicento; cittadella della fine del XV secolo, distrutta durante la Rivoluzione, è stato ristrutturata da un privato.

Uscire da Mane dalla D 4100, poi a destra sulla D 13. Imboccare una viuzza a sinistra. Attraversare il parcheggio di Salagon (a sinistra: priorato medievale; museo del dipartimento). Lasciare il parcheggio dalla D 13 fino a raggiungere un’antica croce. Scendere quindi a sinistra sulle rocce. Proseguire sul sentiero. Girare a destra in località Moulin Bec (approvvigionamento acqua) per attraversare il ponte medievale sulla Laye (locanda del XIV secolo nei pressi). Poi seguire la strada a destra per circa 300 m.

È possibile raggiungere la Cappella di Châteauneuf in 25 min dalla strada di fronte. Cappella a una navata con due campate del XIII secolo, edificio del XII secolo.

Dopo una fattoria, girare a sinistra tra due querce secolari. Seguire la pista che conduce a un pozzo. Lungo le pendici boscose, fare qualche gradino e raggiungere la frazione di Craux. Girare a destra in un sentiero che svolta a sinistra, poi in una strada sulla destra. Proseguire su una sterrata a sinistra lungo le antiche cave di Mane. Dopo la salita, girare a sinistra e raggiungere la torre di Porchères risalente al XII secolo; superarla e seguire la strada a destra per circa 500 m.

Prima della curva procedere lungo un sentiero sulla sinistra che diventa una pista. Subito dopo una casa, scendere sulla sinistra (stazione di depurazione) e risalire verso Saint-Michel-l’Observatoire girando a destra.

Saint-Michel-l'Observatoire: chiesa di Saint-Michel del XII secolo: acquasantiera in marmo e affreschi; adiacente, il priorato benedettino e i giardini, chiesa di Saint-Pierre di fronte al castello di Agoult: nel 1302, fu nominata "chiesa reale", l'osservatorio è dotato dal 1958 di un telescopio di 1,93 m di diametro: vi è stato individuato il primo pianeta al di fuori del sistema solare, il Consiglio Generale ha aperto un centro astronomico nel 1998.

Attraversare Place du Serre e dirigersi verso Lincel. Rimanere sulla D 105. A Carcadis, girare a sinistra e passare davanti alla cappella di Saint-Paul (resti del XII secolo di un priorato di Carluc). Scendere alla frazione di Craux poi al priorato di Ardene, nel Medioevo vi si trovavano priorato e ospitalità; per otto secoli, la stessa famiglia ha vissuto sulla proprietà: piccolo castello del XVII secolo, orto botanico palazzo del XVII e magnifica foresta di cedri.

Attraversare la D 4100 D prestando attenzione e seguirne il margine basso sulla destra per circa 300 m.
Imboccare sulla sinistra una strada sterrata che porta al guado del Reculon, tratto incontaminato della via Domizia risalente al XVIII secolo, ma costruito su un guado romano; con una lunghezza di 25 m, è costituito da 22 blocchi di calcare perfettamente disposti senza leganti.

Raggiungere nuovamente la D 4100; attraversarla prestando attenzione. Imboccare il sentiero sotto la D 105. Dopo circa 200 m, attraversare la strada e salire attraverso un sentiero che conduce a Lincel tagliando una stradina.

Partenza
Folcalquier
Arrivo
Lincel
Lunghezza totale
15.6 km
Segnaletica

GR653D

loading