VA07 - Da Chorges a Gap

Chorges: il paese, che conserva alcune vecchie case, è dominato dal campanile della chiesa di Saint-Victor-de-Marseille, da vedere il portale risalente al XIII secolo. È anche un importante centro commerciale e turistico.

Da Place Lesdiguières, girare a sinistra verso la fontana (la stradina che passa sotto il portico, porte des Souchons, conduce nel cuore del borgo antico e alla chiesa) e seguire Rue des Écoles, poi Route du Fein. Passare sotto la N 94 e girare a destra.

Girare subito a destra dopo il passaggio a livello e proseguire attraverso la stradina lungo la strada, e poi aggirare l’impianto di imbottigliamento di La Roche Ecrins. All'incrocio, proseguire dritto lungo la C 11 e all'incrocio con la D 93 (sulla pianura all’altezza del fienile), andare a destra per raggiungere il paese di Montgardin.

È possibile salire fino alla chiesa (10 min A/R). Panorama con quadro panoramico di riferimento.

All'ingresso del paese (indicazioni turistiche), imboccare subito il sentiero poco visibile sulla destra che scende rapidamente verso la strada: e conduce nuovamente alla D 93. Seguire il sentierino di fonte che taglia un tornante. Proseguire lungo la strada per 100 m. Imboccare la via a destra che scende verso la D 93. Andare a destra fino al bivio, poi a sinistra. All'incrocio successivo, imboccare sulla sinistra una stradina comunale che diventa, ai margini della piana dell’Advance, un’ampia via e conduce su una stradina da seguire per 200 m. Alla curva, proseguire dritto per un chilometro, poi svoltare a destra per raggiungere e attraversare la D 942.

Imboccare il sentiero nelle Terres Noires lungo la D 942. Arrivare su una via: seguirla verso destra (ignorando il sentiero che parte in cima alla collina) fino a un incrocio. Proseguire a destra per 50 m e poi girare a sinistra. Rimanere su questa via (ignorando tutti i sentieri a destra e sinistra) fino a raggiungere la D 111 in località l'Hôpital; imboccarlo sulla destra. Circa 200 m dopo la svolta a sinistra, prendere un sentiero sulla destra che sale alla Chapelle du Précieux Sang. Raggiungere la strada e proseguire verso destra per raggiungere Notre-Dame du Laus al centro del borgo. Raggiungere la parte settentrionale della frazione.

È possibile raggiungere velocemente il sito di Pindreau dalla strada e il sentiero sulla sinistra 1 h A/R; segnalato in giallo. Suor Benoîte Rencurel (1647-1718), una pastorella nata Saint-Etienne-du-Laus, riceve più di 600 volte la visita della Vergine. La sua canonizzazione è in corso in Vaticano. Nel 1666 fu costruito un primo santuario e Laus diventò un luogo di pellegrinaggio che attira migliaia di fedeli ogni anno. Il monumento di Pindereau ricorda le apparizioni nel luogo in cui si verificarono.

Scendere la stradina per il Col de l'Ange. Circa 30 metri dopo il ponte sul Laus, salire lungo il sentiero sulla destra. Dopo una salita segnata da una croce e aver superato i burroni, raggiungere un bivio. Girare a destra, oltrepassare la statua dell'Angelo (1.100 m) (panorama, panchina, area picnic). Al bivio, proseguire dritto per raggiungere la Chapelle de l’Hermitage, nel 1680 circa vi soggiornò frate François Aubin, confidente di Benoîte. Scendere sulla sinistra prima seguendo un largo sentiero ripido, poi la strada.

Nella curva dopo l'oratorio, imboccare la via sulla destra. Dopo alcuni tornanti e altri due oratori, raggiungere il cimitero di Rambaud. Proseguire a sinistra fino al crocevia nel centro del paese.

È possibile salire fino alla cima del campanile di Serre du Clocher dalla strada sulla destra in 30 min A/R; contrassegnato in giallo. Cima sormontata da un campanile, vista sulla parte meridionale del massiccio degli Ecrins, pannello informativo.

Proseguire in discesa lungo la D 106 e imboccare la mulattiera nel bosco sulla destra. Risalire di pochi metri lungo la strada, poi imboccare il sentiero che scende sulla destra, quindi imboccar l’ampia via sulla sinistra, svoltare a destra sulla stradina, poi a sinistra al successivo incrocio.

All’incrocio (845 m) risalire lungo Chemin de Cubarnon. Circa 600 metri più avanti nella curva, imboccare il sentiero corretto di fronte, sul fianco della collina che si ricongiunge con la via che sale al Col de Saint-Mens e all’oratorio, edificato nel 2000 in onore di San Giacomo, splendida vista sul bacino di Gap e sulle cime di Charance. Dalla radura, risalire di qualche metro percorrendo una larga via verso destra, attraversare una barriera dell’ONF, tagliare una strada, poi Chemin des Molines. Scendere per un sentiero ombroso, poi lungo Rue de Saint-Mens sulla destra. Continuare lungo Rue Saint-Mens verso sinistra e raggiungere Boulevard Pompidou. Girare a destra per risalire Boulevard P.-et-M.-Curie, attraversare il semaforo e proseguire fino alla rotatoria del Cèdre.

Girare a sinistra su Cours Ladoucette (di fronte, una statua del barone Ladoucette rappresenta il prefetto del dipartimento nel XIX secolo), e seguire Rue Carnot a sinistra fino a Palce Alsace-Lorraine. Aggirare la fontana per imboccare Rue de France fino a Place Jean-Marcellin (ufficio turistico di Gap) e imboccare Rue Colonel-Roux (municipio). Dopo Place Jules Ferry, risalire Rue de la Cathédrale per raggiungere Place Saint-Arnoux circondata dagli edifici della Prefettura e dal Palazzo di Giustizia (745 m).

Partenza
Chorges
Arrivo
Gap
Lunghezza totale
25.7 km
Segnaletica

GR653D

loading