VA18 - Da Céreste ad Apt

Cereste era un oppidum. Liguri e Romani ne fecero un campo e un centro di approvvigionamento. La via Domizia e altri resti ne testimoniano l’importanza come pure il castello in rovina e la città vecchia circondata da mura.

Proseguire su Cours Aristide Briand, superare il municipio. Raggiungere sulla sinistra Place Vigouroux e risalire la D 31 (verso Vitrolles) per 60 m. Imboccare sulla destra l’itinerario cicloturistico verso Apt. Alla croce di ferro, salire sulla destra. Sul pianoro, superare una curva sulla destra.

Scendere sulla sinistra lungo un sentiero sassoso. Passare sotto le querce, quindi girare a destra e poi a sinistra. Vista sul lato nord del Grand Luberon, prolungamento del pianoro delle Claparèdes. Dalla parte anteriore, la valle del Calavon è dominata sulla destra da Saint-Martin-de-Castillon. Arrivati in piano (Cartello EDF Marlençon). Attraversare Route de la Tour d’Embarbe visibile sulla sinistra, torre di guardia alta oltre 20 m costruita nel XII secolo per controllare le vie di comunicazione circostanti. Il suo nome ricorda il console Domizio Enobarbo.

Il percorso prosegue tra i campi, attraversa due fondivalle alberati. Dirigersi verso sud alla Viguière per 300 m. Seguire a destra la stradina cicloturistica per circa 2 km. Attraversare la gola di Sarrès prima di raggiungere i Guis. Raggiungere il bivio dopo la Tuilière.

Lasciare l’itinerario cicloturistico lungo la strada a sinistra, poi svoltare a destra al serbatoio per salire a Glorivette. Superata la frazione di circa 600 m girare a destra.

Proseguire sulla via tra vigneti e boschi. Al trivio tra le querce, imboccare una strada a 100 m sulla destra; risalirla sulla sinistra fino al campeggio in corrispondenza della fattoria, i Gaudins.

Proseguire, poi girare a destra e attraversare i Gaudins. Proseguire lungo la via che scende verso la D 48; imboccarla sulla destra verso il ponte e arrivare al mulino del Paraire.

Prima della D 900, imboccare a sinistra la pista ciclabile lungo la vecchia linea ferroviaria da Apt a Forcalquier e Volx con vista sul Calavon. Più avanti, la pista ciclabile raggiunge la D 900 (in località Madeleine si accoglievano i viaggiatori malati). Attraversare la strada al cartello "APT cycliste" (prestare molta attenzione!). Proseguire sulla pista che taglia due strade. Ad una vecchia casa, andare a sinistra tra i cedri, poi svoltare a destra e proseguire sulla pista, lungo la strada, fino a Carlet (casa del casellante; la pista ciclabile conduce a Apt, a 5 km).

Proseguire sulla sinistra per attraversare nuovamente la D 900 (prestare molta attenzione!). Prendere il sentiero di fronte che sale tra querce e ciliegi. Nella parte alta del frutteto, imboccare un sentiero sulla destra che raggiunge un altro sentiero in piano. Percorrere 20 m sulla sinistra, poi continuare a salire sulla destra. In cima, costeggiare una parete sulla destra fino a una via che conduce ad una stradina: percorrerla verso destra. Raggiunta la D 174, andare a sinistra fino all’incrocio successivo (vista sul retro di Saignon, dalla chiesa alla Roccia). Percorrere 100 m sulla sinistra lungo la strada dell’abbazia, visibile sulla sinistra. Sul sito di una villa romana fu costruita l'abbazia benedettina di S. Eusebio, una delle più ricche della Provenza nel Medioevo; Papa Urbano II, ex monaco cluniacense, vi si fermò nel 1096, al ritorno dal Concilio di Clermont; abbandonata nel 1431, resta solo la chiesa del XII secolo, spogliata del suo campanile. Si sale attraverso una stradina. Alla fine, si prende il sentiero a destra per raggiungere Saignon a Place de la Fontaine.

Saignon: la chiesa di Notre-Dame è un grande edificio romano, rimaneggiato in seguito. Con un reliquiario della Santa Croce, fu molto popolare tra i pellegrini diretti a Roma.

Place de la Fontaine, girare a destra verso la Place de l'Horloge.
È possibile accedere alla roccia di Bellevue in 10 min tramite Place du Moulin-à-Huile sulla destra. Ampio panorama. Proseguire lungo il Quay e all’incrocio (croce), proseguire dritto fino a una curva.

Imboccare un sentiero sulla sinistra; mantenere la linea di massima pendenza. All'incrocio di Ginestière, proseguire dritto per 50 metri, poi girare a destra sul sentiero in piano. La discesa riprende ulteriormente e raggiunge un ruscello. Una stradina porta alla D 48; seguirla verso il centro di Apt, sulla mano sinistra. Al passaggio pedonale, andare di fronte sul marciapiede fino alla rotonda della D 900. Attraversare il parcheggio.

Partenza
Céreste
Arrivo
Apt
Lunghezza totale
21.3 km
Segnaletica

GR653D, GR92

loading