Santuario di Nostra Signora di Laus

Al di sopra di Saint-Étienne-le-Laus, piccolo paesino appartenente a quel tempo alla diocesi di Embrun, nel mese di maggio del 1664 la Vergine Maria fece una apparizione ad una pastorella di 17 anni, Benoîte, che abitava con la sua famiglia nel paese. Per quattro mesi, ogni giorno, Benoîte condusse il gregge del vicino nel punto preciso in cui aveva visto la “Bella Signora”. Questo la portò a diventare un testimone privilegiato della grazia della conversione.
“Io sono Maria, la Madre di Gesù...”

A partire dall'autunno, fu nella frazione del Laus, di fronte a Saint-Étienne, che la Vergine Maria le diede appuntamento: qui le domandò dunque la costruzione di una chiesa con una casa per i sacerdoti. Lo scopo di questa iniziativa, che prenderà rapidamente corpo, sarebbe stato quello di attirare i cristiani desiderosi di vivere un cammino di conversione, specialmente attraverso il sacramento della confessione. Dalle origini del pellegrinaggio, furono accordate numerosissime guarigioni sia fisiche sia morali, specialmente grazie alle unzioni con l'olio della lampada del Santuario applicate con fede, secondo il consiglio che la stessa Vergine Maria donò a Benoîte.

Benoîte morirà a 71 anni, consunta dall'austerità della sua vita, riconosciuta da tutti come una santa per il fervore della sua preghiera, la sua pazienza e la sua dolcezza nell'accogliere i pellegrini, la sua obbedienza alla Chiesa. Un segno che la dice lunga: nel momento in cui le forze di Benoîte lasciavano presagire la sua imminente morte, i sacerdoti presenti al suo capezzale le chiesero con insistenza di benedirli.
Il Santuario è divenuto il centro spirituale della diocesi di Gap e, senza sosta, un gruppo di sacerdoti della diocesi, di religiosi, religiose e di laici si mettono al servizio dei pellegrini, sia nella forma di un'accoglienza individuale e puntuale, sia, all'occorrenza, di pensionati o mendicanti.

Il 4 maggio 2008, è stato proclamato il riconoscimento ufficiale delle apparizioni mariane a Notre-Dame du Laus in presenza di una trentina di cardinali e di vescovi da tutto il mondo, segnando l’importanza di questo episodio per la Chiesa

Sito web
www.notre-dame-du-laus.com
Tel.
33 (0)4 92 50 94 00
loading