Basilica di Sant'Anna, Apt

Situata nella cittadina di Apt, è considerata monumento storico dal 1846.
E’ una della più antiche chiese d’Occidente ad aver contribuito a divulgare il culto di Anna, l’antenata di Cristo.

Apt è stata la sede di un vescovado, dai primissimi secoli del cristianesimo fino alla sua soppressione nel Concordato del 1801, a seguito della quale è ricollegata all’Arcidiocesi di Avignone.
Sant’Auspicio è considerato come il fondatore della cristianità ad Apt. Martire nel III secolo, la cattedrale attuale fu costruita, secondo la tradizione, sul luogo in cui venne sepolto.

Nel V secolo il vescovado di Apt diventa noto grazie ai testi di San Giovanni Cassiano di Marsiglia, che scrisse, su richiesta di San Castore vescovo di Apt, le “Istituzioni Cenobitiche” al fine di fargli scoprire la vita monastica in Oriente.
La cattedrale attuale, iniziata nel XI secolo sarà terminata solo verso la fine del XII secolo. Essa è dedicata a Nostra Signora dell’Assunzione.

IL TESORO
La celebre “culla” di Sant’Anna: statua di Gesù bambino, in legno, oro e argento, datata XIV secolo.
Un tessuto arabo dell’epoca fatimide (XI secolo)

IL CULTO
L’antica cattedrale di Apt è stata fregiata del titolo di Basilica Minore nel 1877, dal momento che custodisce delle reliquie di Sant’Anna.
Sant’Anna è la patrona della città dal 1373, anno in cui le fu donato questo titolo, dopo che lei si era presa carico di proteggere la città al momento di una epidemia di peste.
La si celebra la domenica successiva al 26 luglio, giorno dedicato a Sant’Anna e San Gioacchino, genitori della Vergine Maria.

loading